Foto e disegni per raccontare la quarantena

Da soli con mamma e papà o con tanti fratelli e sorelle. In un piccolo appartamento di città o in montagna. Sempre sdraiati sul divano o nel cortile di casa a tirare quattro calci al pallone per sfogarsi un po’; nottambuli e mattinieri.... Come fare esprimere e raccontare quello che sta succedendo chiusi in casa e senza scuola ai nostri bambini e ragazzi?

Didattica a distanza: un messaggio dal Consiglio di Istituto e dal Direttivo dell’associazione

Piattaforme per la didattica a distanza, registro elettronico, assistenza psicopedagogica... Dal 24 febbraio, da quando cioè i nostri bambini e ragazzi sono a casa da scuola, sono tante le questioni all’ordine del giorno e non poche le criticità da risolvere. Il direttivo dell'Associazione genitori ha provato a raccoglierle, anche attraverso i rappresentanti di classe, e le ha sottoposte alla componente genitori del Consiglio di Istituto. Ecco, in sintesi, le nostre istanze e quello che è emerso (ed è stato deciso) nel Consiglio dello scorso 30 marzo.

La scuola (non) va al Mexico

È stato davvero bella e anche emozionante la première della settima edizione di “La scuola va al Mexico”. Complice però la chiusura delle scuole, causa coronavirus, salta ovviamente anche la seconda proiezione dedicate alle quarte. “Mio fratello rincorre i dinosauri” sarà recuperata nelle prossime settimane compatibilmente con le esigenze delle insegnanti.

La scuola va al Mexico 2020

Ormai ci siamo. Sta per partire la settima edizione di “La scuola va al Mexico”. Promossa e interamente finanziata dall’Associazione Genitori, anche quest’anno la rassegna proporrà cinque pellicole ai bambini delle 34 sezioni delle scuole primarie di via Bergognone e di via Foppette.

Creato su WordPress.com.

Su ↑